Poesia delle 6

Immagine 1190

 

Foto e testo: Gioia Perrone

 

 

Sono le sei e nell’aria blu c’è profumo di caffè,
segnale prodigioso che il popolo è sopravvissuto alla notte.
I superstiti emettono suoni di ogni tipo,
già masticano i vecchi ex militari e i randagi,
allertati dai segnali minimali.
Già qualcuno sta decifrando l’ultimo flebile segnale dei dischi volanti,
le cime di Taranto ondeggiano nella flora rinsecchita.
A quest’ora il ronzio si fa chiaro
di chi è disteso anzitempo con la bocca spalancata,
di chi è prigioniero del corpo, nello specchio o in un campo,
di chi è in catene sparso nell’aria, e vorrebbe di nuovo un corpo,
anche solo una mezz’ora.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: