Che manchi è l’auspicio

Immagine 2357

 

 

 

Foto e testo: Gioia Perrone

 

|

Che manchi è l’auspicio.
Se c’è non c’è spazio, le  feste passano e l’alba
se la mangiano i cani, alla fine.
Abbandonala finché luccica, finché c’è un po’ di succo
Abbandona in fretta tutte le canzoni che hai imparato così bene,
in modo che i conti non tornino
e qualcosa manchi, necessariamente.

|

La macchina degli ectoplasmi è accesa
un cantante degli anni ’80 canta una canzone degli anni ’70 con un certo trasporto,
il pubblico dello studio televisivo balla
batteria,pianoforte,basso
ed io mi sento una di loro, ma prigioniera di un anno di cui non so nulla. Guardo la mia epoca che balla dentro alla scatola.

Per uscire di qui, da questo futuro

devo alzarmi e scrivere questa poesia.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: