Poesia del calamaro in sogno

calamaro

Giant squid 1875

Testo: Gioia Perrone

Prendere a cuore un Calamaro parlante è la missione della notte.
Una notte con carrozze e baionette e una torre.
Il Calamaro lo avvolgo in una coperta mentre scappo e scappo
il volto non lo vedo di chi apre la porta di una cantina buia e mi spara un colpo.
Muoio per finta, poi scappo ancora.
Alla fine della notte il Calamaro è acciaccato
un po’ smaciullato
un po’ addormentato
un po’ infreddolito
con un occhio soltanto
vuol dirmi le parole dell’addio.

Quando alla fine muore io piango molto.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: