POESIA DEL SILENZIO

innamorati a milano gioia perroneFoto e testo: Gioia Perrone

Qualcosa è morto. E qui la morte non serve. A cosa serve la morte? Serve uno specchio. Si, corro a guardarmi allo specchio. Qualcosa è morto.
.

Serve un telefono. Ora chiamo. Ma chi cristo chiamo. Serve…un telefono.Una telefonata lunga, un telefono di casa con il filo lungo. Serve una notte,questa non può essere. Questa è falsa.

.

Serve un contegno, un silenzio. E uno specchio. Un tic dell’occhio, un amore primo.

.

Serve un silenzio, prima che tutto ricominci. Prima di ricominciare a invecchiare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: