Poesia dell’occhio

Immagine e testo: Gioia Perrone

Dove va l’occhio quando è dietro la sua palpebra
mi sembra un luogo di bellezza e spietatezza,
un indietro in cui poter smettere d’essere occhio
ritornare uovo, sfera, ruota, sogno del Sole.
Indietro a luogo prediletto o condannato o vano,
nel ghetto del sonno, nel fatto conclamato
che qualcosa vede l’occhio senza che noi vediamo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: